Partiamo dalle basi “Fondo Pensione” Quanto dovrei versare ?

Partiamo dalle basi “Fondo Pensione” Quanto dovrei versare ?

Offro giornalmente consulenze a tantissime persone che ancora non hanno sottoscritto un fondo pensione. Per prima cosa chiedo il motivo per cui hanno pensato di aderire a un piano di previdenza complementare e quanto pensano di voler versare.

Sembrerà una domanda banale, ma credetemi che la maggior parte delle volte le risposte che mi arrivano sono disarmanti, la conoscenza di questo strumento è molto basilare e non si ha minimamente l’idea di come funzioni e di quali e quante agevolazioni si ottengono sottoscrivendo un piano individuale pensionistico (PIP)

Inizio sempre a far comprendere che la prima tappa fondamentale è la pianificazione dei versamenti, si perché valutare la sottoscrizione di un PIP senza fare un analisi temporale in base all’età del contribuente e la quotazione della sua attuale pensione è pressochè priva di senso, potrebbe sembrare un processo complicato ma invece è semplice e indispensabile.

Qual è quindi il primo passo per una ottimale pianificazione di un fondo pensione.

Stabilire una cifra adeguata per non rendere vani i versamenti fatti all’interno del fondo pensione.

Non una cifra troppo bassa ma neanche troppo alta, che porterebbe quindi a vincolare più capitale del necessario privandosene così durante tutta la vita quotidiana.

Come puoi capire non sempre bisogna sovraccaricarsi economicamente, basta semplicemente fare una breve valutazione, per stabilire un importo adeguato, e raggiungere comunque un obbiettivo da poter garantire una pensione gratificante.

Quindi il consiglio che vi voglio regalare oggi è quello di affrontare l’argomento, lasciandosi consigliare da un professionista del settore e stabilire insieme in base a semplici calcoli la quota giusta da versare nella vostra previdenza complementare.

Ottenere questo dato è molto semplice se vuoi puoi contattami ti offrirò una consulenza gratuita a riguardo.

Pensare oggi al futuro ti eviterà di incappare in uno dei più grossi problemi sociali dei prossimi anni.